Tariffa Omnicomprensiva

Tariffa Omnicomprensiva

Secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale del 18 dicembre 2008 che introduce un nuovo meccanismo di incentivazione dell’energia elettrica da fonte rinnovabile, in alternativa ai Certificati Verdi gli impianti di piccola taglia entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2007...

  di potenza nominale media annua non superiore ad 1 MW, e 0,2 MW per gli impianti eolici possono usufruire di un nuovo regime semplificato per l’energia elettrica prodotta ed immessa in rete che prevede un unico prezzo fisso incentivante, la cosiddetta tariffa fissa onnicomprensiva di entità variabile a seconda della fonte,  per un periodo di 15 anni ed un interlocutore unico, il GSE, con il quale stipulare le convenzioni .
Al termine dei 15 anni l’energia elettrica è remunerata, con le medesime modalità, alle condizioni economiche previste dall’articolo 13 del D.lgs. 387/03 (vedi Tabella)

 

FONTE

TARIFFA
(€cent/kWh)

Eolica per impianti di taglia inferiore a 200 kW

30

Geotermica

20

Moto ondoso e maremotrice

34

Idraulica diversa da quella del punto precedente

22

Rifiuti biodegradabili, biomasse diverse da quelle di cui al punto successivo

22

Biomasse e biogas prodotti da attivita` agricola, allevamento e forestale da filiera corta

30

Gas di discarica e gas residuati dai processi di depurazione e biogas diversi da quelli del punto precedente

18

 

La tariffa onnicomprensiva può essere variata ogni tre anni, con decreto del Ministro dello sviluppo economico, assicurando la congruità della remunerazione ai fini dell’incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili.

Il diritto di opzione tra i certificati verdi e la tariffa fissa è esercitato all’atto della richiesta di qualifica IAFR (Impianto Autoproduttore da Fonte Rinnovabile) presentata al GSE. E’ consentito, prima della fine del periodo d’incentivazione, un solo passaggio da un sistema incentivante all’altro; in tal caso la durata del periodo di diritto al nuovo sistema di incentivante è ridotta del periodo già fruito con il precedente sistema.
Sono esclusi dalla tariffa omnicomprensiva gli impianti fotovoltaici, per  i quali esiste come meccanismo incentivante il Conto energia, e gli impianti solari termici, la geotermia a basse temperature, le biomasse per il riscaldamento e tutte le tecnologie che producono calore ma non energia elettrica.
Con la tariffa omnicomprensiva viene incentivata solo la quota parte di elettricità effettivamente ceduta alla rete; scaduti i 15 anni, si può continuare a vendere energia alla rete con le modalità e i prezzi garantiti dal “Ritiro dedicato”.
Incentivi pubblici di natura nazionale, regionale, locale o comunitaria in conto energia, in conto capitale o in conto interessi con capitalizzazione anticipata per gli  impianti entrati in esercizio dopo il 31/12/2008 non sono cumulabili con i Certificati Verdi o la Tariffa onnicomprensiva.

 

 

Riferimenti normativi

  • Legge 244/07 del 24/12/2007 (Legge Finanziaria 2008) e Decreto Ministeriale 18/12/2008: istituzione di un nuovo meccanismo di incentivazione dell’energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili, entrati in esercizio dopo il 31/12/2007, che prevede la possibilità di scegliere tra l’ottenimento di certificati verdi e di tariffe incentivanti.
  • Delibera ARG/elt 1/09: attuazione operativa delle modalità per l’erogazione delle tariffe onnicomprensive.

 
Link utili
www.gse.it/
www.autorita.energia.it
www.sviluppoeconomico.gov.it